Italiabio e SharryLand

Novembre 2020

Siglata a novembre 2020, l'alleanza tra SharryLand e ItaliaBio sposa l'agricoltura biologica al turismo rurale e mira a creare una rete attiva, che diffonde consapevolezza e cultura del territorio, mette in luce i territori rurali, aggrega intorno ai produttori e ai sapori una community sensibile al valore della biodiversità e del biologico, in un sistema virtuoso che dà ossigeno alle economie e alle comunità locali.

ItaliaBio è un’associazione che promuove l’agricoltura biologica non solo come “modello colturale”, ma soprattutto come “progetto culturale”, come stile di vita e paradigma per sviluppare un nuovo modello di economia, sostenibile e solidale, sobria e conviviale, che garantisca la conservazione dell'ambiente e delle risorse naturali, la qualità della vita e la felicità delle persone.

SharryLand è una piattaforma social nata per creare una grande mappa collettiva del patrimonio culturale diffuso, affinché diventi il luogo di incontro tra chi cerca e chi offre esperienze nell'Italia fuori dai classici circuiti turistici, a contatto con le comunità locali. «Pensiamo di trovare a SharryLand una "casa" che accolga i sapori e i saperi locali, le storie di resilienza dei nostri produttori e che aiuti a dare visibilità ai prodotti della nostra terra» dice Ignazio Garau, presidente di ItaliaBio.

«Ci siamo subito riconosciuti nei principi che animano ItaliaBio e riteniamo che i territori rurali possano diventare la meta privilegiata di un turismo nuovo: lento, gentile e sostenibile, consapevole e di prossimità» spiega Luigi Alberton, fondatore e CEO di SharryLand. I valori che accomunano Sharryland e ItaliaBio sono espressi nel manifesto BioSlow, sottoscritto da entrambe le parti. Entrando in rete con le Meraviglie del territorio, i produttori e le aziende agricole potranno diventare luoghi di incontro e di esperienza, contribuendo a disegnare nuove traiettorie del turismo italiano.
Comunicato